Messaggio ufficiale per la

Giornata della Danza

29 Aprile 2015

 

 

    Un secolo fa, il famoso organizzatore russo Sergei Diaghilev rivoluzionò il balletto invitando I più talentuosi pittori e musicisti della sua epoca a contribuire alle sue esibizioni. Ho come l’impressione che i coreografi dei nostri giorni dimentichino le altra arti, che non sentano il bisogno di presentare le loro creazioni accanto ai loro eguali in altri campi. 

  

Sono sicuro che il pubblico apprezzerebbe l’inclusione di più arti nelle esibizioni di danza, a partire dalle arti classiche: la pittura, la scultura, il teatro, la musica, la poesia, l’architettura, così come forme più moderne d’arte come la fotografia, il cinema, il multimediale, giochi di luci e di suoni. Lasciatemi osare proponendovi di arricchire le coreografie con le arti umanistiche (la storia, la letteratura, la filosofiae la lingüística). Personalmente apprezzerei in modo particolare la narrazione, le arti marziali e – lo dico seriamente – le arti culinarie.

  

  Non c’è niente di nuovo in questo, gli antichi greci combinavano tutto quanto appena descritto nei loro simposi. Dopo 25 secoli si potrebbe ritornare all’idea che una performance complete sia composta da più arti possibili. 

  Quest’anno il Consiglio Internazionale della Danza CID unisce le sue forze con un’associazione sorella per celebrare la Giornata della Danza. L’Associazione Internazionale dell’Arte  IAA/AIAP è un’associazione non governativa I cui uffici sono accanto ai nostril all’interno dell’UNESCO. La nostra proposta comune è di combinare la danza con la pittura, il disegno, la scultura e altre forme di lavori creativi nelle arti visive.

 

   Ringrazio la Sig.ra Rosa-Maria Burillo dal México, Presidente Mondiale dell’ IAA/AIAP, che ha mobilitato artisti da dozzine di paesi suggerendo loro di cooperare con coreografi, ballerini e insegnanti di danza in eventi comuni: performances, esibizioni, eventi, flashmobs, incontri di apprendimento, sessioni terapeutiche e (perché no?) banchetti! 

                                                     

 

   Alkis Raftis

        Presidente del Consiglio Internazionale della Danza CID

      UNESCO, Parigi