Messaggio del Consiglio Internazionale di Danza

                                                        per la Giornata Mondiale della Danza

                                                                             29 Aprile 2000

 

 

    In quest’ultimo anno del 20esimo secolo é imperativo guardare  indietro e tentare una veduta con occhio d’uccello sul corso degli eventi riguardanti la danza negli ultimi cento anni.

Due eventi caratterizzerano lo stato della danza di questo secolo trascorso in prospettiva mondiale.Due nuovi generi di danza sono emersi al suo inizio,sono cresciuti consistentemente durante tutto il periodo,ed hanno creato un nuovo spazio per le loro rispettive forme alla fine del ventesimo secolo: la danza folk e moderna.

    La danza folk é apparsa quando i danzatori amatori nelle città hanno scoperto che potevano praticare danze tradizionali,cioè del contadino,per ricreazione e per presentazione di stage.Queste stesse danze erano state abbandonate prontamente dai praticanti originari, le popolazioni rurali nelle culture tradizionali.

    La danza moderna era nata quando i danzatori professionisti avevano rifiutato le costrizioni del balletto classico ed avevano presentato performances basate sull’espressione individuale e sui loro concetti di ciò che costituisce il movimento libero.

Durante questo secolo il balletto classico ha guadagnato in varietà,profondità e raffinatezza,nel perfezionare la sua tecnica incomparabile e nel diffondersi in molti stati che non lo conoscevano prima.

    Le danze di sala hanno acquisito nuovi amici e nuovi metodi e si sono estese nel nuovo campo delle competizioni di danza.Le loro danze a “Coppia Fissa” trovano una controparte nei fascini della danza popolare che ha trascinato la gioventù del mondo,come il rock’nroll e la discoteca.

E’ stato un secolo di rinascimento e “rinascita” nella danza.

    Svoltando ora nel nuovo secolo,vorremmo vedere:

- Più comunicazione tra le famiglie di danza,sebbene senza abolire i confini tra loro.

-  Ritorno alla visione globale ancestrale della danza, come parte di un evento che incorpora la musica, il movimento,il teatro,il canto.Le arti hanno mostrato una marcata tendenza ad isolarsi  ;esse hanno perso il loro contenuto poetico nel processo.

-  Più conoscenza del passato,più consapevolezza di appartenere ad una linea di evoluzione.C’è stata una rampante idolatria dell’innovazione Anche i più selvaggi rivoluzionari dovrebbero conoscere bene contro cosa si rivoltano.Anche i creatori più ispirati non possono fare a meno dello stusdio dei loro predecessori.

-  Più visibilità per la danza. Nei secoli passati la danza era solita essere onnipresente nella vita privata e pubblica,mentre durante questo secolo la sua pratica si è ritratta. Ora gli sports hanno audiences dieci volte maggiori della danza.

    Il boom recente delle ultime due decadi è la testimonianza che supporta una visione ottimistica del futuro,per gli amatori così come per i danzatori professionisti.

 

 

                                                                        Professor Alkis Raftis

                                                                          Presidente delCID